Sono mol­ti anni ormai che svol­go rego­lar­men­te atti­vi­tà didat­ti­ca nel­la pre­sti­gio­sa scuo­la “Il Pen­ta­gram­ma” di Bari.

Il mio cam­po d’a­zio­ne è la chi­tar­ra pop/rock e jazz, ma fac­cio anche lezio­ne di teo­ria e sol­feg­gio per i più pic­ci­ni, dai 6 agli 11 anni, cosa che ado­ro, per­ché è una gran­de sod­di­sfa­zio­ne ren­de­re la let­tu­ra del­la musi­ca diver­ten­te, con­tro ogni ste­reo­ti­po che dipin­ge il sol­feg­gio come una cosa noiosa. 

Curo inol­tre:
- incon­tri per can­tan­ti che voglia­no lavo­ra­re in duo con un musi­ci­sta nel­la for­ma­zio­ne di un reper­to­rio, curan­do gli aspet­ti lega­ti all’e­spres­si­vi­tà e all’ar­ran­gia­men­to
- grup­pi com­ple­ti di musi­ca d’in­sie­me
- una orche­stra jazz for­ma­ta da sole chi­tar­re al posto dei fia­ti
- un coro poli­fo­ni­co di musi­ca bra­si­lia­na
- gli arran­gia­men­ti ori­gi­na­li sia per il coro che per l’orchestra

Un’al­tra atti­vi­tà impor­tan­te è la con­du­zio­ne del­le jam ses­sion, che si svol­go­no nel jazz club col­le­ga­to alla scuo­la, il Duke.

A vol­te a tema, altre vol­te no, per­met­to­no di impa­ra­re a sta­re sul pal­co, a inte­ra­gi­re con i musi­ci­sti e risco­pri­re reper­to­ri non più battuti. 

La musi­ca negli ulti­mi anni è imma­gi­na­ta sem­pre più come uni­co appan­nag­gio degli ado­le­scen­ti. Ci sono gene­ra­zio­ni che san­no e voglio­no fare musi­ca, ma che sono tra­scu­ra­te dai media.

Noi gli dia­mo spa­zio e voce.

Per le mie lezio­ni spes­so tra­scri­vo diret­ta­men­te dai dischi le par­ti di chi­tar­ra che riten­go interessanti. 

Nel 2016 ho rac­col­to una pic­co­la par­te di que­sto mate­ria­le in una pub­bli­ca­zio­ne di sup­por­to alle mie lezioni.

Ho pen­sa­to di ren­de­re dispo­ni­bi­li alcu­ne tra­scri­zio­ni su que­sto sito.
Le tro­ve­rai nel­la sezio­ne “Tra­scri­zio­ni”.